espanol
Home News Attività Chi siamo Albalonga RIIA Contatti Link 
logo IMLA

L' I.M.L.A. in breve: fondazione e attività

Dall'inizio dei loro primi contatti il Vecchio e Nuovo Mondo hanno intessuto una storia di relazioni, migrazioni e scambi culturali, in entrambe le direzioni, che hanno contribuito a determinarne le rispettive identità. La musica latinoamericana, come le altre forme culturali, è fondamentale espressione di questa storia. Gli studi musicologici di area latinoamericana in Europa meritano quindi di trovare uno spazio in ambiti accademici, alla pari di quelli già da tempo avviati nel campo delle letterature latinoamericane presso le università europee. Con questo intendimento, all'inizio degli anni ottanta, diversi musicologi riuniti presso la sede U.E. di Bruxelles (1982 e 1984) si accordarono sulla necessità di fondare in Europa un istituto che potesse funzionare come una rete di ricerca sulla musicologia americanista.

Si designò come presidente della nuova entità Francisco Curt Lange, pioniere delle ricerche musicologiche in America, e come direttore Annibale Cetrangolo. Allora Lange risiedeva in Uruguay, mentre Cetrangolo stava per trasferirsi in Italia, e perciò fu deciso che l'istituzione avesse sede in quest'ultimo paese. In Italia l’idea trovò la decisiva accoglienza di Giovanni Morelli dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, consapevole della lacuna che il nuovo istituto, l'IMLA, era chiamato a coprire. La costituzione formale dell' IMLA, nel 1984, fu accompagnata da un congresso, che si svolse a Venezia.

Il principale obbiettivo dell'IMLA è quello di favorire le rete di ricerca e di produzione musicale. In questo senso l’IMLA, in ambito universitario:

Nell'ambito della ricerca è stata promossa la collaborazione tra studiosi ma anche tra studenti:  

L'IMLA, infine, promuove la divulgazione delle musiche oggetto di studio e ricerca, attraverso l'attività concertistica e discografica, che affronta l’organismo musicale dell’Istituto, l' Ensemble Albalonga.